Manutenzione e prestazioni dei pannelli fotovoltaici in inverno

How to remove snow from your solar panels

Nel corso degli ultimi trent’anni abbiamo installato i nostri pannelli fotovoltaici in qualunque zona climatica del pianeta; i nostri pannelli sono stati perfino utilizzati durante una spedizione in Antartide.

Di seguito riportiamo le risposte alle domande che riceviamo più di frequente in merito alle prestazioni e alla manutenzione dei pannelli fotovoltaici nei mesi invernali.

Quali sono le prestazioni dei pannelli fotovoltaici in inverno?

Poiché i pannelli solari funzionano con la luce, non con il calore, le basse temperature non hanno importanza. In realtà, i pannelli solari funzionano meglio a temperature basse che a temperature molto alte.

Dato che gli inverni sono nuvolosi, i pannelli fotovoltaici saranno in grado di generare elettricità?

Sì. Anche in condizioni di tempo nuvoloso i pannelli solari continuano a produrre elettricità. Finché c’è luce, il sistema la trasforma in energia pulita. Poiché le giornate sono più corte, il periodo di tempo nel quale l’energia viene prodotta sarà più breve rispetto alle lunghe giornate estive.

Scegliere i pannelli fotovoltaici SunPower significa scegliere un sistema che assicura un rendimento di gran lunga superiore a quello degli altri pannelli tradizionali, anche in condizioni di scarsa luminosità. Nelle giornate nuvolose la luce si diffonde e si riflette in tutte le direzioni. Utilizziamo vetro antiriflesso di alta qualità che cattura la luce proveniente da qualunque angolazione, in quantità maggiore rispetto ai pannelli tradizionali.1

Cosa succede se nevica?

L’installatore di fiducia può fare in modo che i pannelli fotovoltaici siano collocati nella posizione migliore per ricevere la massima esposizione al sole possibile, in genere orientandoli verso sud, ovest o sud-ovest. Poiché sono lisci, la neve non fa presa come accade invece sulle tegole ruvide dei tetti, quindi in genere si scioglie e scivola via facilmente da sola.

Cosa succede se nevica MOLTO?

A volte la neve si accumula sui tetti e sui pannelli fotovoltaici durante le nevicate più intense. Consigliamo vivamente di rivolgersi a un professionista per l’operazione di rimozione della neve dal tetto, in tutti i casi in cui possa diventare troppo pesante e/o impiegare tanto tempo a sciogliersi. Dopo avergli spiegato la posizione dei pannelli, sarà lui a occuparsi della rimozione della neve dai pannelli e dal tetto con la perizia necessaria.

Cosa succede in caso di forte escursione termica fra giorno e notte?

Gli sbalzi di temperatura possono creare problemi enormi ai pannelli e alle celle fotovoltaiche convenzionali. Un buon paragone di cosa succede a un pannello fotovoltaico quando le temperature subiscono rapide variazioni è quanto succede al manto stradale. Se la temperatura è al di sopra della soglia di congelamento, la pioggia si infiltra nell’asfalto. Quando poi scende sotto la soglia di congelamento, l’acqua infiltrata congela espandendosi e provocando spaccature o buche. I pannelli tradizionali generalmente non sono in grado di affrontare escursioni di temperature alte/basse, che a lungo andare spaccano celle fotovoltaiche, giunti di saldatura e strisce di rame.

Le celle e i pannelli fotovoltaici SunPower sono realizzati in modo diverso. Le nostre celle fotovoltaiche sono progettate senza alcuna parte metallica nella superficie anteriore. L’intera superficie posteriore è coperta da uno spesso strato di rame rivestito di stagno. Oltre ad esservi una maggiore resistenza al fenomeno della corrosione grazie alle proprietà del rame rivestito di stagno rispetto alla pasta d’argento impiegata nei pannelli tradizionali, vi è anche una probabilità di gran lunga inferiore che la cella possa spaccarsi a seguito di uno sbalzo di temperatura. Quindi, mentre le celle convenzionali si spaccano e smettono di funzionare, le celle SunPower restano attive e continuano a produrre energia. Ecco perché possiamo l’unica garanzia combinata su prodotto, produzione e servizio per 25 anni.

Nota: Un “pannello tradizionale” è un pannello da 250 W, rendimento del 15,3%, circa 1,6 m², realizzato con celle tradizionali. Le “celle tradizionali” sono celle in silicio con molte stringhe metalliche sottili nella parte anteriore e 2 o 3 fasce interconnesse saldate lungo la parte anteriore e posteriore.

  • 1. “SunPower Yield Report” (Relazione sul rendimento SunPower) parte di DNV KEMA, BEW Engineering, gennaio 2013. Rispetto a un pannello tradizionale.